Che m'è 'mparato a fa’

Che m’è ‘mparato a fa’

(Verde-Trovajoli) • 1956 Che m’è ‘mparato a fa’ è la storia di un sogno realizzato: quello di un’adolescente Sophia Loren decisa a diventare cantante. Fortunatamente per il cinema, le cose andarono in un altro modo e proprio la condizione di attrice già affermata contribuì al successo del brano. Un successo notevole visto che nel 1957…
Chiove

Chiove

(Bovio-Nardella) • 1923 Chiove è un caposaldo delle canzoni napoletane struggenti. La leggenda vuole che Libero Bovio la compose ispirandosi alla grande Elvira Donnarumma. Il riferimento sarebbe al desiderio, espresso dalla cantante poco prima di morire, di imparare le nuove canzoni della Piedigrotta. Sarebbe nata così Chiove e la sua storia della fanciulla che spira con la…
Ciccio Formaggio

Ciccio Formaggio

(Pisano-Cioffì) • 1940 Ciccio Formaggio è una delle famose macchiette scritte dalla premiata ditta Pisano e Cioffi. La trama è tipica del genere umoristico e narra le tragicomiche vicissitudini di un “povero uomo”. Povero perché perdutamente innamorato di una donna cinica, di nome Luisa, che si diletta a martoriare il malcapitato con piccoli e grandi dispetti.…
Cicerenella

Cicerenella

Cicerenella è un’antica filastrocca dialettale costituita dall’interminabile elenco degli oggetti posseduti dal mitico personaggio che le dà il nome. Come in tutte le filastrocche, lo schema narrativo è basato su una sequenza di strofe intervallate da un breve ritornello. “Cicerenella mia si’ bbona e bella” diventa una sorta di tormentone che introduce la presentazione di…
Cinematografo

Cinematografo

Cinematografo ha una storia davvero curiosa, fatta di toni drammatici e varianti comiche. I toni drammatici sono quelli che E.A. Mario conferì al testo, e che Raffaele Prisco esaltò nell’arrangiamento musicale. Le varianti comiche, invece, furono una conseguenza dell’enorme successo ottenuto dalla canzone e presero la forma di divertenti parodie. CINEMATOGRAFO E LO PSEUDONIMO DELLO…
Comme facette mammeta

Comme facette mammeta

(Capaldo – Gambardella) • 1906 Comme facette mammeta è una canzone popolare nel significato più pieno e bello del termine. Popolare per le umili origini dei suoi due geniali autori, Giuseppe Capaldo, cameriere al Caffè Turco, e Salvatore Gambardella, garzone di bottega. Popolare perché probabilmente riprendeva note e parole tramandate per via orale. E, infine,…
Comme se canta a Napule

Comme se canta a Napule

Comme se canta a Napule vanta una storia significativa e ricca di coincidenze. Innanzitutto, va ricordata come la prima canzone napoletana di cui E.A. Mario compose anche la musica. Il merito fu di Ferdinando Bideri, che aveva visto tutti i suoi autori passare alla casa editrice tedesca Polyphon. Questo motivo lo indusse a scritturare E.A.…
Core 'ngrato

Core ‘ngrato

La storia di Core ‘ngrato nasce nel 1911 a New York. È qui che la composero Riccardo Cordiferro, pseudonimo del giornalista calabrese di origini napoletane Alessandro Sisca, e Salvatore Cardillo, maestro napoletano che lavorava oltreoceano come direttore d’orchestra. Quello stesso anno Core ‘ngrato arrivò in Italia dove fu pubblicata da Ricordi sull’onda di un’immediata popolarità. Salvatore…
Dduje paravise

Dduje paravise

(Parente – E. A. Mario) • 1928 Dduje paravise ha una trama notissima e un po’ oleografica. La storia è quella di due anziani professori di concertino che un giorno decidono di andare a cantare in Paradiso. I santi rimangono estasiati dalla loro esibizione tanto da invitarli a restare per sempre con loro. La nostalgia…
Desiderio 'e sole

Desiderio ‘e sole

(Manlio-Gigante) • 1952 Desiderio ‘e sole è una canzone che si riallaccia al fenomeno migratorio che interessò le regioni meridionali negli anni ’50. Stavolta non si emigrava verso le Americhe ma verso il nord Italia e i paesi europei settentrionali. Le storie degli emigranti, però, non cambiavano e Desiderio ‘e sole ne racconta una esemplare.…
Menu