‘Na sera ‘e maggio

(Pisano – Cioffi) • 1938

‘Na sera ‘e maggio fu l’ultimo grande successo che si diffuse da Napoli prima dello scoppio della seconda guerra mondiale.

È la storia di un addio, con l’innamorato che non si capacita della fine di un amore nato durante una sera di maggio.

Pur orecchiando abilmente gesti e movenze del passato, gli autori rompono decisamente con la tradi­zione: nel testo non vi sono i suggerimenti di luogo o di tempo tipici della canzone napoletana; la musica ha una rigida quadratura e la strofa ha un carattere narrativo che esplode nell’inciso in un grido disperato e struggen­te.

Eseguita per la prima volta da Vittorio Parisi al Teatro Bellini, Na sera ‘e maggio è una delle canzoni napoletane preferite da Mina.

Una delle versioni più curiose di ‘Na sera ‘e maggio fu realizzata dai Flippers nel 1961. La band la incise proponendola in una versione strumentale a tempo di cha cha cha. Un’idea decisamente lontana dal tono melodrammatico assegnato alla canzone da molti interpreti. D’altronde, i Flippers annoverano Franco Bracardi al piano, Massimo Catalano alla tromba, Fabrizio Zampa alla batteria, Lucio Dalla al clarinetto. Gente a dir poco estroversa.

TESTO DI ‘NA SERA ‘E MAGGIO

Quanno vien’a ‘appuntamento
guarde ‘o mare, guard’ ‘e ffronne,
si te parlo nun rispunne,
staje distratta comm’a che.
Io te tengo dint’ ‘o core,
sóngo sempe ‘nnammurato
ma tu, invece, pienze a n’ato
e te staje scurdanno ‘e me.

Quanno se dice “Sì”
tiènelo a mente.
Nun s’ha da fá murì
nu core amante.
Tu mme diciste “Sì” na sera ‘e maggio
e mo tiene ‘o curaggio ‘e mme lassà?

St’uocchie tuoje nun só’ sincere
comm’a quanno mme ‘ncuntraste,
comm’a quanno mme diciste:
“Voglio bene sulo a te”.
E tremmanno mme giuraste,
cu na mano ‘ncopp’ ‘o core:
“Nun se scorda ‘o primmo ammore”.
Mo te staje scurdanno ‘e me.

Quanno se dice “Sì”
tiènelo a mente.
Nun s’ha da fá murì
nu core amante.
Tu mme diciste “Sì” na sera ‘e maggio
e mo tiene ‘o curaggio ‘e mme lassà?

Radio Napoli

Radio Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu