‘A casciaforte

‘A casciaforte è passata alla storia come canzone comica, in realtà è un brano dalle venature piene di amarezza. L’amarezza di un napoletano che vede scomparire l’atmosfera romantica della città per l’avanzare di un modernismo senza scrupoli. Per conservare la memoria di un’epoca felice non gli resta che una chance: cercare una cassaforte dove conservare i ricordi del passato. Non soldi o gioielli ma reliquie e cimeli che “si ‘e ttiene ‘a fore, pònno sparí!…”. Amarezza a parte, non può non apprezzarsi la sottile ironia che pervade ‘A casciaforte.

GLI INTERPRETI DI ‘A CASCIAFORTE

L’elenco degli interpreti di ‘A casciaforte non è corposo come si potrebbe immaginare e come il brano meriterebbe. Roberto Murolo, Massimo Ranieri e Renato Carosone sono i nomi più noti. Meritano una menzione per l’originalità, le versioni di Gabriella Ferri e quella dei 24 Grana di Francesco Di Bella .

TESTO

Vaco truvanno na casciaforte!
E andivinate pe’ ne fá che?
Non tengo titoli,
no n vivo ‘e rendita,
non ci ho un vestito pe’ cuollo a me!…
Ma ‘a cascia mi necessita…
Pe’ forza ll’aggi”a tené!
Ce aggi’ ‘a mettere tutt”e llettere
che mi ha scritto Rosina mia…
nu ritratto (formato visita)
d”a bonanema ‘e zi’ Sufia…
Nu cierro ‘e capille,
nu cuorno ‘e curallo…
ed il becco del pappagallo
che noi perdemmo nel ventitré…
Pe-re-pe-re-pe-re-ppe-ré….

Sono ricordi che in cassaforte,
sulo llá dinto t’ ‘e ppuo’ astipá…
Quando mi privano
del companatico,
io ‘ngótto e zitto senza sferrá…
Lo so! La vita è tragica,
ma ‘a cascia…mme ll’hann”a dá!
Ce aggi”a mettere tutt”e llettere
che mi ha scritto Rosina mia…
Il mozzone di una steárica
(conficcato nella bugia),
na bambola ‘e Miccio,
na lente in astuccio…
e una coda di cavalluccio
che mi ricorda la meglio etá!
Pa-ra-pa-ra-pa-ra-ppa-rá….

Vaco truvanno na casciaforte!
Ma a qua’ casciere ce ‘o vvaco a dí?…
Certe reliquie,
cierti cimeli,
si ‘e ttiene ‘a fore, pònno sparí!…
San Casimiro martire…
‘sta cascia, famm”a vení!
Ce aggi”a mettere tutt”e llettere
che mm’ha scritto Rosina mia,
na cartella (di lire dodici)
rilasciata dall’agenzía…
Na máneca ‘e sicchio,
n a crástula ‘e specchio,
na corteccia di cacio vecchio
e un fracchesciasso color cakí!
Pi-ri-pi-ri-pi-ri-ppi-rí….

Radio Napoli

Clicca qui e ascolta Radio Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu