Andrea Sannino canta Renato Carosone

Andrea Sannino canta Carosone

Andrea Sannino canta Renato Carosone su cd in attesa di cantarlo dal vivo in teatro. Già, perché l’album in questione è la colonna sonora del musical Carosone, l’americano di Napoli scritto da Federico Vacalebre. Lo spettacolo avrebbe dovuto debuttare il 20 marzo del 2020, ma sul suo esordio piombò il lockdown. Verosimilmente, se ne riparlerà la prossima primavera, con repliche al teatro Augusteo e poi al Trianon. Intanto, a mo’ di anteprima, i brani più significativi dello spettacolo hanno preso la forma, appunto, di un cd.

ANDREA SANNINO CANTA CAROSONE

Come se la cava Andrea Sannino a cantare Renato Carosone, in questo caso in sala di registrazione? Con personalità, verrebbe da dire. Il suo canone espressivo, se vogliamo di stampo bruniano, non cambia e caratterizza canzoni spesso interpretate in maniera anonima. Insomma, è Carosone cantato alla maniera di Andrea Sannino, il che, piaccia o meno lo stile, è senz’altro un merito.

In questo senso, Caravan Petrol rende perfettamente l’idea ma il discorso non cambia per altri brani. Vale, ad esempio, per ‘O sarracino così come per Torero e Tu vuò fa’ l’americano. In Pigliate ‘na pastiglia, poi, Sannino rivela un’inedita vena comico-attoriale. Con Maruzzella, invece, si avvicina al mood tipico delle sue canzoni, confermando quanto il suo canto sappia essere melodico. Forse, il brano che brilla di meno è l’inedito ‘A signora, scritto da Carosone nel 1993, ma Sannino c’entra poco. È proprio il brano che sembra poco ispirato nel testo e nella musica.

cd
La locandina del musical Carosone, l’americano di Napoli

GLI ARRANGIAMENTI DI LORENZO HENGELLER

Detto di come Andrea Sannino canti bene Renato Carosone, è doveroso dire dell’ottimo lavoro di arrangiamento fatto da Lorenzo Hengeller. La sua eleganza compositiva si manifesta (ancora una volta) appieno, arricchita da soluzioni musicali originali ed efficaci. Ottima anche la prova della band che ha suonato il disco.

Bravi, quindi, allo stesso Hengeller al pianoforte, Giovanni Imparato alle percussioni, Pietro Botte alla chitarra e voce. Nonché a Forlenzo Massarone alla voce, Rocco Di Maiolo al sax e al clarinetto, Gaetano Diodato al contrabbasso e Annibale Guarino al sax. Insomma, il cd di Andrea Sannino che canta Renato Carosone merita l’ascolto così come meriterà di essere visto il musical. Quanto prima, si spera.

, , ,
Articolo precedente
Le canzoni napoletane di Pasqua
Articolo successivo
Dischi in vinile: sette album di canzoni napoletane rari

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu