Gigi D'Alessio e Fiorella Mannoia duetto

Gigi D’Alessio e Fiorella Mannoia, il duetto de L’ammore

Gigi D’Alessio e Fiorella Mannoia, il duetto che non ti aspetti e che invece diventa una canzone. Per di più una canzone napoletana, L’ammore. È questo, infatti, il titolo del brano presente in Noi due, il nuovo album del cantautore partenopeo. Si tratta di una collaborazione nata, però, come una “sorta di sfida”. Una sfida lanciata dalla Mannoia.

Il video de L’ammore

GIGI D’ALESSIO E FIORELLA MANNOIA, COME È NATO IL DUETTO

Il duetto tra Gigi D’Alessio e Fiorella Mannoia è nato tra una pagina di giornale e un viaggio in autostrada. La storia l’ha svelata proprio D’Alessio. Tutto ha avuto inizio con un’intervista ad un quotidiano in cui la Mannoia faceva una precisa ammissione. “Ho sempre cantato le canzoni dei grandi cantautori, ma canterei anche una canzone di Gigi D’Alessio”. Parole che D’Alessio legge, e interpreta come una prova a cui non ci si può sottrarre. Da qui, dunque, il senso di sfida (artistica) che associa a quella dichiarazione. 

Il duetto tra Gigi D’Alessio e Fiorella Mannoia prende forma sull’autostrada del Sole. il cantante butta giù il testo mentre è in macchina, in viaggio verso Milano per partecipare a The Voice. È sempre a lui a confermarlo ed è sempre lui a svelare un altro dettaglio decisivo. “Quando gliela feci sentire, lei si commosse” ha rivelato pubblicamente. Aggiungendo, poi, come la convinse. “Se ti piace non solo la devi cantare, ma la devi cantare con me”. Le disse in maniera diretta. La risposta fu immediata: “Se mi aiuti con il napoletano la faccio”. Ecco come è nato L’ammore, il duetto che non ti aspetti.

duetto
Fiorella Mannoia e Gigi D’Alessio

IL TESTO DI L’AMMORE

Dopo aver cantato Criature con Antonio Carluccio, la cantante romana è tornata, dunque a cimentarsi con il napoletano. La scelta di realizzare un lyric video de L’ammore conferma quanto il testo sia al centro della canzone. E, pertanto, quanto sia stato importante per cementare l’inedito sodalizio tra Gigi D’Alessio e Fiorella Mannoia.

E vvote me domande si l’ammore
È sul ‘na parola e nient cchiu’.
Te fa sta buon’ ma quann t’ fa male
O ciel’ se fa nire addo’ staje tu.
Si tien’ l’uocchie apierte rint’o scuro
A notte po te mett cchiu’ paura.

L’ammore
Primma te mette a luna mmiez’ ‘e mmane.
E po’ te leva a luce dint’ ‘o core.
È nu surriso mmiez’ a na parola
Ca nun saje capì


L’ammore
S’azzecche n’guoll comm’a ll’acqua ‘e mare.
Quanne s’asciutt’ resta sule o sale
Ca chianu chianu trase dint’e vene
E nun sape ascì.

Pur’io nu sacch’ e vote aggio chiagnuto.
Teneve o munno mmano
E aropp niente cchiu’.
Sapisse quanta vote aggio sunnato
E stess’ cose ca mo suonne tu.
Nun se sciuglieve a neve sott’ ‘o sole
Si ‘o viento me spugliav’ pe f’ammore

L’ammore
Primma te mette a luna mmiez’ ‘e mmane.
E po’ te leva a luce dint’ ‘o core.
È nu surriso mmiez’ a na parola
Ca nun saje capì.

, , ,
Articolo precedente
Pietra Montecorvino è Rigina, il nuovo album
Articolo successivo
Canzoni napoletane, cantanti famosi e Luna Rossa di Jovanotti

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu