Le canzoni napoletane degli Alunni del Sole

Le canzoni napoletane degli Alunni del Sole: Continuando verso Napoli

Continuando verso Napoli è un cd doppio con un grande merito: contiene le canzoni napoletane degli Alunni del Sole. L’ha prodotto Peppe Ponti per l’etichetta Suoni del sud recuperando un’importante memoria, che per molti suona come una novità. Sì, perché vengono alle mente soprattutto brani in italiano, quando si pensa alla band del compianto Paolo Morelli. Ed invece nel repertorio di questo storico gruppo c’è tanta Napoli.

Continuando verso Napoli, un omaggio nazionale

Stampato anche come triplo vinile, Continuando verso Napoli è innanzitutto un atto di amore. Un omaggio appassionato fatto di 29 tracce e di un impressionante elenco di artisti. Basta citare il nome di Patty Pravo per dire della risonanza nazionale dell’operazione.
Come era giusto fare, Peppe Ponti è partito dal canzoniere italiano, recuperando tra l’altro anche l’inedito Primo amore. Sono, però, le canzoni napoletane degli Alunni del Sole quelle che meritano un’attenzione particolare.

Le canzoni napoletane degli Alunni del Sole

La prima da ascoltare e riascoltare è ‘O tiempo d’ ‘e rrose. Merita ascolti ripetuti innanzitutto per la voce di Paolo Morelli, piena di colori e sfumature soul. E poi per il curioso riferimento a Guglielmo Tell, eletto a protagonista di una delicata favola d’amore. Non manca (e come poteva!) ‘A canzuncella, affidata alla voce e al pianoforte di Gigi Finizio. Così come trova lo spazio giusto ‘Na canzone, eseguita da Patty Pravo.
Le canzoni napoletane degli Alunni del Sole rivivono, poi, con gli Alma Partenopea, che rileggono Tarantè. Stesso discorso per Aniello Misto e Tony Esposito, con Ce ne jamme. Espedito De Marino, con Carmè e Gianni Lamagna, con Fronne ‘e limone.
Da segnalare le voci femminili, rigorosamente made in Naples, di Ida Rendano, con Nonna nonna e Rosa Chiodo, con Maddalena. Poco memorabile, invece, la rilettura di Scusa.
Chiude l’album L’acqua ca vene e va e il pensiero va ai classici della canzone napoletana.

Il canzoniere italiano di Continuando verso Napoli

Dal canto suo, il canzoniere italiano di Continunando verso Napoli contiene delle autentiche perle. Lo sono, ad esempio, la versione di Concerto di Enzo Gragnaniello e quella di l ritornelli infantili degli Audio 2. Fresco e azzeccato anche l’arrangiamento di Liù, che Jovine ha portato nei territori reggae a lui familiari. Franco Del Prete e i Sud Express si fanno apprezzare per l’originale interpretazione a due voci de L’aquilone. Giudizio analogo per Lino Vairetti, che rivisita Continuando verso Napoli, e Monica Sarnelli che fa sua I tuoi silenzi.

Una menzione speciale, infine, va ai contributi strumentali di Remo Anzovino e Antonio Onorato. Così come vanno ricordati gli interventi di Pino Insegno, Enzo De Caro e Mariano Rigillo. Insomma, Continuando verso Napoli è un molto più di un album: è un passato glorioso che torna a farsi presente.

, , , , , , ,
Articolo precedente
Fiorella Mannoia in viaggio verso Napoli canta Creature
Articolo successivo
Le canzoni napoletane di maggio

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu