That’s Napoli

That’s Napoli, il nuovo musical di Carlo Morelli

That’s Napoli ovvero come far incontrare canzoni classiche napoletane e arrangiamenti pop contemporanei in una chiesa seicentesca di sconosciuta bellezza. A farla breve, potrebbe essere questa la sinossi del nuovo spettacolo messo in piedi dal vulcanico talento di Carlo Morelli. That’s Napoli, in realtà, è un progetto molto articolato che combina tradizione e innovazione, arte ed imprenditoria, musica e beni culturali. È l’idea che giovani musicisti possano coltivare la loro passione riaprendo stabilmente, a napoletani e turisti, un luogo destinato all’oblio.

THAT’S NAPOLI A SAN POTITO, IL MUSICAL E LA CHIESA

That’s Napoli è un musical che vede un coro di 20 giovani cantanti interpretare canzoni classiche napoletane e hit internazionali. Attenzione, non stiamo parlando di brani che si alternano ma che si intrecciano, dei geniali mash up di Carlo Morelli. Come quello che mette in fila Roxanne dei Police e Torna a Surriento: ascoltandolo suona come una sola canzone. Come se non ci fosse un divario di 70 anni tra la nascita dei due brani.

Una crasi storica e artistica che rivive anche nella chiesa di San Potito che ospita lo spettacolo. Una chiesa nel cuore di Napoli, praticamente di fronte al Museo Archeologico e a due passi dall’omonima fermata della metropolitana. Una chiesa dalla spettacolare facciata a portico che, facendosi palcoscenico, vede i suoi quattro secoli di storia trovare un futuro insperato. Sì, perché That’s Napoli è stato pensato come musical di canzoni napoletane da rappresentare in pianta stabile. Un po’ come succede a Lisbona con il fado o in Spagna con il flamenco.

LA SCUOLA DI FORMAZIONE MUSICALE

È questo il primo obiettivo di Carlo Morelli e dell’imprenditore Michele Amoroso, che ha sposato il progetto. L’altro, non meno rilevante, è creare una scuola musicale che formi, nel tempo, i protagonisti del musical. In altre parole, l’idea è fare della chiesa di San Potito un polo culturale in cui ospitare laboratori artistici e show. Un obiettivo ambizioso che, però, trova forza nel successo che sta ottenendo That’s Napoli. D’altronde, ambizioso non significa necessariamente impossibile.

Per saperne di più: www.napolishow.it; tel. 3397117606

Radio Napoli

, , , , , , ,
Articolo precedente
Rosso Napoletano, le Quattro Giornate di Serena Autieri
Articolo successivo
I Servillo al Diana con La parola canta

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu