CANTANTI NAPOLETANI A SANREMO

Cantanti napoletani a Sanremo, Carosone e Laurito

L’infinito elenco di cantanti napoletani che hanno partecipato al Festival di Sanremo comprende anche Renato Carosone e Marisa Laurito. I due si esibirono sul palco dell’Ariston nell’edizione del 1989. Ognuno con una propria canzone: ‘Na canzuncella doce doce e Il babà è una cosa seria. Questa, però, fu una soluzione di ripiego perché l’idea iniziale era un’altra…

CAROSONE E LAURITO, CANTANTI NAPOLETANI A SANREMO

Quell’anno Renato Carosone e Marisa Laurito avrebbero dovuto interpretare lo stesso brano. Sì, dovevano essere la prima coppia di cantanti napoletani a Sanremo. A rivelare il curioso aneddoto è stata proprio l’attrice, parlandone più volte a proposito del suo libro Una vita scapricciata. Svelando anche perché il duetto saltò all’ultimo momento.

“Carosone ed io eravamo molto amici” ha ricordato “Nel corso di uno dei nostri incontri ci venne in mente di scrivere una canzone per Sanremo. Gli organizzatori del Festival accettarono subito l’idea. Fu così che coinvolgemmo Riccardo Pazzaglia per scrivere il testo.” La canzone avrebbe dovuto raccontare, ovviamente in chiave allegra, le vicissitudini di una coppia in via di separazione.

FESTIVAL
Riccardo Pazzaglia

UNA LITE FURIBONDA

Renato Carosone e Marisa Laurito non diventarono la prima coppia di cantanti napoletani a Sanremo per un litigio furibondo. Non tra loro due, no, ma tra i due autori, che non si trovarono d’accordo sull’esito della storia da musicare. Pazzaglia aveva risolto la separazione mandando a vivere la donna in una villa pazzesca e l’uomo in un modesto bilocale. Questa soluzione non piaceva a Carosone, che avrebbe dovuto interpretare la parte maschile. La considerava poco spiritosa.

I due si scontrarono irrimediabilmente alla presenza della Laurito: “Mi sembrava di essere in una commedia di Scarpetta. Provai anche una mediazione. Dissi che potevo andarci io, cioè la lei della canzone, a vivere nel bilocale. Non ci fu niente da fare. Entrambi rimasero sulla propria posizione e il duetto saltò”. Intanto, però, la partecipazione al Festival era stata annunciata e Renato Carosone e Marisa Laurito dovettero inventarsi un piano B. Cioè cantare due canzoni diverse.

Peccato, a Sanremo avrebbero formato una coppia di cantanti napoletani dalla simpatia contagiosa. A prescindere dalla canzone, rimasta ignota.

, ,
Articolo precedente
2022: gli anniversari delle canzoni napoletane
Articolo successivo
Ranieri e le canzoni napoletane

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu